Giethoorn

Giethoorn: la Venezia olandese

Giethoorn è un piccolo villaggio nella provincia di Overijssel nei Paesi Bassi. A dirla cosi non sembra ci sia niente di particolare. In realtà nel villaggio non ci sono strade. L’unico modo per spostarsi è a piedi o in barca. Sembra una Venezia nel nord Europa e viene infatti chiamata anche la Venezia olandese.

Giethoorn significa letteralmente “corno di capra” ed il nome si riferisce alle numerose corna di capra rinvenute nelle torbiere della zona. Le corna di capra sono infatti il simbolo della città e sono rappresentate nello stemma ufficiale.

Come raggiungere Giethoorn

Abbiamo raggiunto il villaggio in macchina provenendo da Noordwijk nella provincia dell’Olanda Meridionale. Si impiegano circa 2 ore passando per le provincie dell’Olanda Settentrionale, Utrecht ed infine Flevoland.

Con i mezzi pubblici si può prendere un treno dalla stazione centrale di Amsterdam per la cittadina di Steenwijk che si trova in prossimità di Giethoorn.  Da li si prende un bus locale che porta direttamente alle porte del villaggio.

Villaggio di Giethoorn

Villaggio di Giethoorn

Il villaggio senza strade

Il territorio di Giethoorn non ha dei confini ben definiti ma si trova più o meno tra i laghi di Bovenwijde, Beulakerwijde e Giethoornsche. L’intera area è una distesa di piccoli canali, campi coltivati e casette tipiche del posto.

Sembra di essere entrati nella Contea del Signore degli Anelli di Tolkien. Ci sono più di 180 ponti e la parte più antica di Giethoorn è accessibile solo in barca. Le case hanno un’architettura in tipico stile olandese del diciottesimo secolo con i tetti in paglia. Alcune case sono totalmente circondate dall’acqua.

Il luogo è molto turistico ma nonostante questo basta allontanarsi di poco dalla zona più gettonata e ci si ritrova in una dimensione parallela. Sembra di essere in una cartolina.

Architettura a Giethoorn

Architettura a Giethoorn

Barchetta per i canali

Barchetta per i canali

Giro in barca per la città

L’attrattiva principale è il giro in barca tra i canali. Noi abbiamo noleggiato una barchetta con un motore elettrico al costo di circa 40 euro per 2 ore. Prima di partire il ragazzo del noleggio ci ha dato una mappa con riportati i percorsi standard da seguire.

Assolutamente sconsigliato prendere il kayak o la barca a remi perché la rete di canali è veramente enorme.

Il giro in barca è assolutamente da fare!! Divertentissimo! Guidare il barchino per i canali più stretti con altre barche in arrivo nel senso contrario…chiedete a Giulia che ancora è nel panico!

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Iscriviti alla Mailing list di JustMolla.it e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


In una parte del tour si entra direttamente nel lago Bovenwijde. Nel lago si trova la famosa casa Kraggehuis situata su una piccola isoletta. La casetta viene noleggiata ai turisti che voglio trascorre un weekend in completo relax su “un’isola deserta” in un lago. Strano vero?! Solo qui si vedono queste cose.

La gita è veramente molto piacevole ed in due ore si riesce a vedere gran parte dei canali e della natura circostante.

In barca per i canali

In barca per i canali

Persi tra i canali di Giethoorn

Persi tra i canali di Giethoorn

Si mangia vegan a Giethoorn?

Questa è una bella domanda. Si mangia vegan? Noi siamo stati solo una giornata e ci eravamo portati il pranzo al sacco.

Non sappiamo se ci siano ristoranti che offrano opzioni vegan valide oltre le classiche patatine fritte e insalata. Se avete info utili aggiungetele noi commenti qui sotto.

Questa pianta sembra uscita dal film di Jumanji

Questa pianta sembra uscita dal film di Jumanji

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *