Organizzazione di un viaggio

Organizzazione di un viaggio

L’organizzazione di un viaggio è una parte molto importante delle nostre avventure. Solitamente prenotiamo i biglietti aerei con parecchi mesi di anticipo e abbiamo molto tempo per programmare tutto. Abbiamo un nostro modo per approntare  l’itinerario e decidere come e cosa fare. Per il prossimo viaggio a Panama abbiamo comprato i biglietti con solo pochi settimane di anticipo. Dobbiamo comunque riuscire ad organizzare questi tre punti fondamentali:

  1. cosa mettere nello zaino;
  2. quali luoghi visitare;
  3. come spostarci da un punto ad un altro.

Il primo punto è stata già spiegato in un altro articolo. Ovviamente viaggiamo con zaini e non con valigie per diversi motivi. Primo fra tutti la comodità negli spostamenti. Con lo zaino sulle spalle è facile utilizzare entrambi le mani per prendere la Lonely Planet o lo smarphone, camminare per le vie di una cittadina o semplicemente pagare il biglietto del bus. Certo si potrebbe fare tutto anche con un trolley o una valigia ma sicuramente almeno una mano sarebbe sempre impegnata. Eh poi lo zaino fa molto più figo della valigia!

Quali luoghi visitare

Ogni paese che visitiamo vorremmo setacciarlo tutto da cima a fondo. Ovviamente non è mai possibile. I viaggi che organizziamo sono abbastanza brevi (nell’ordine di settimane) e dobbiamo per forza fare delle scelte su cosa fare e cosa vedere.

Solitamente la Lonely Planet è il nostro punto di riferimento. Per chi non la conoscesse si tratta della più grande guida di viaggi al mondo. Solitamente è ricchissima di informazione sul paese che si intende visitare. Fornisce consigli sulle mete più note, le attrazioni principali da non perdere assolutamente ma anche informazioni sulla lingua locale, alloggi, ristoranti e attività ricreative. Nelle prime pagine della guida sono presenti degli itinerari suggeriti in funzione della durata del viaggio. Ovviamente ogni volta non ce ne va bene neanche uno. Siamo sempre spinti a vedere e fare tutto anche a costo di sacrificare una giornata intera di bus e spostamenti vari. Ne usciamo soddisfatti quando generiamo un itinerario miscelando quelli proposti sulla guida.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Iscriviti alla Mailing list di JustMolla.it e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


Le maggiori attrazioni turistiche non sono sempre la nostra prima opzioni. Ovviamente alcune sono dei must da fare assolutamente. È anche vero che uscire dai soliti luoghi turistici e passare una notte in un paesino sperduto che non è segnato da nessuna guida ha assolutamente il suo fascino. In Thailandia ci siamo ritrovati a dormire a Mae Chaem, un paesino sperduto nel nord della Thailandia.

Come spostarsi durante il viaggio

Gli spostamenti sono il passo più difficile durante l’organizzazione di un viaggio. Spesso decidiamo cosa vogliamo vedere ed i luoghi che vogliamo visitare. Ci rendiamo poi conto che sarebbe impossibile farci rientrare tutto nella durata del viaggio. Un altro limite in questo senso lo impone il budget del viaggio. Prendendo taxi, shuttle privati e aerei interni al paese raramente gli spostamenti sono un problema. La vera sfida è cercare di rimanere nel budget prefissato ed il modo più facile è utilizzare i mezzi pubblici.

Autobus in Costa Rica

Autobus in Costa Rica

Bus e treni sono il modo più economico per spostamenti interni in piccoli paesi. Non sempre però è così intuitivo prendere un bus in un paese dove non si conosce la lingua. Ancor più difficile se il luogo è poco turistico. Per organizzare uno spostamento da un villaggio ad un altro potrebbe richiedere il cambio di diversi bus. Ecco la necessità di conoscere gli orari dei bus e documentarsi da chi ha già effettuato quella tratta. In questo modo cerchiamo di minimizzare le attese e gli spostamenti.

In Costa Rica siamo riusciti a raggiungere il Parco Nazionale del Tortughero sulla costa caraibica partendo da Drake Bay sulla costa Pacifica in solo un giorno. Quello spostamento ha visto un taxi jeep 4×4 fino all’aeroporto, un volo charter fino alla capitale San Josè, un taxi dall’aeroporto alla stazione degli autobus, un bus da San Josè a Cariari, un bus da Cariari fino a La Pavona ed infine un barca da la Pavona fino al Tortughero Village. Organizzando tutto al minuto siamo riusciti a fare tutto ciò in un solo giorno e con una spesa molto limitata.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *