Parco Nazionale Manuel Antonio

Parco Nazionale Manuel Antonio

Il Parco Nazionale Manuel Antonio è il parco naturale più piccolo della Costa Rica ma in assoluto il più visitato. Dichiarato area protetta nel 1972 è oggi uno dei parchi nazionali più belli del mondo.

È una delle mete più turistiche di tutta la Costa Rica. La biodiversità presente nel parco è pazzesca. È impossibile visitare il parco e non avvistare almeno una delle 4 diverse specie di scimmie presenti.

Abbiamo visitato il parco e le aree circostanti un paio di giorni e questa è la nostra esperienza.

Parco Nazionale Manuel Antonio

Parco Nazionale Manuel Antonio

Come arrivare

Siamo arrivati a Manuel Antonio partendo da Montezuma nella Penisola di Nicoya. Da lì partono ogni giorno dei taxi boat che per $40 USD ti portano in un’ora direttamente a Jacó attraversando tutto il Golfo di Nicoya. Il taxi boat non approda in nessun porto ma arriva diretto a Playa Jacó. Incluso nel biglietto è compreso lo spostamento in shuttle dalla spiaggia alla fermata degli autobus.

Alternativa al taxi boat è prendere il bus per Paquera da Montezuma. A Paquera prendere il ferry per Puntarenas e da lí il bus per Jacó. 

Da Jacó abbiamo preso il bus per Quepos. Dopo due ore di bus si arriva nell’ultima cittadina prima del villaggio di Manuel Antonio. Da qui gli ultimi 30 minuti di bus che per pochi centesimi arriva fino a Playa Espadilla, praticamente al confine del Parco Nazionale Manuel Antonio.

Bus da Quepos a Manuel Antonio

Bus da Quepos a Manuel Antonio

Il Villaggio di Manuel Antonio

A Manuel Antonio non c’è un vero e proprio paese ma più che altro un villaggio nato alle porte del parco nazionale. Il villaggio si estende lungo la via 618 che va da Quepos fino all’ingresso del parco. La strada principale sale e scende una collina e ai lati della via si trovano ristoranti e hotel.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Iscriviti alla Mailing list di JustMolla.it e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


Verso la fine della via si arriva nella baia di Playa Espadilla subito adiacente al parco nazionale. Playa Espadilla Sur è infatti parte del Parco Nazionale Manuel Antonio. La baia è un ottimo spot di surf, almeno per principianti. Noi abbiamo noleggiato una tavola da surf da uno dei chioschetti lungo la spiaggia. Lo spot è sabbioso e con poca corrente in genere. Decisamente diverso dai tubi di 3 metri di Bocas del Toro a Panama.

Ad un primo impatto si capisce subito che il posto non è propriamente selvaggio. Ci sono bar ovunque che affacciano sulla spiaggia, ombrelloni e sdraio. Nonostante tutto la natura e lo spettacolo della baia compensa il tutto.

Playa Espadilla a Manuel Antonio

Playa Espadilla a Manuel Antonio

Il parco nazionale più piccolo della Costa Rica

Alla fine della via 618 sia trova l’ingresso del parco intitolato in nome del conquistatore Manuel Antonio che pare sia sepolto all’interno del parco.

Prima di entrare nel parco si deve decidere se prendere una guida o meno. La guida per Manuel Antonio non è assolutamente necessaria. Il parco è super sicuro con percorsi tracciati e cartelli ovunque. Con una guida esperta locale però si riescono a vedere sicuramente più animali e si hanno molte più informazioni sulla flora locale.

L’ingresso al Parco Nazionale Manuel Antonio costa $16 USD altrimenti si può prenotare un tour con una guida esperta del parco per circa $50 USD a persona.
Piccola "lucertola"

Piccola “lucertola”

Scimmia scoiattolo

Scimmia scoiattolo

Procione...arrabbiato

Procione…arrabbiato

Il parco è veramente ben fatto e pensato per un turismo in larga scala. Ci sono sentieri di legno sopraelevati che passano nella foresta, scale che aiutano a salire piccole colline, percorsi battuti e segnati praticamente ovunque e bagni pubblici. Il parco è decisamente alla portata di tutti.

Noi abbiamo esplorato tutti i percorsi del parco in un solo giorno. Questo dà un’idea di quanto il parco sia piccolo. Ci siamo fermati a Playa Manuel Antonio per pranzare e fare il bagno nella meravigliosa baia. Molti ragazzi locali e turisti entrano nel parco solo per passare la giornata su questa meravigliosa spiaggia.

È vietato dar da mangiare a qualsiasi animale nel parco e dal 2015 sono entrate in vigore particolari restrizioni su cosa si può portare nel parco. Bevande alcoliche e snack come patatine non sono infatti ammesse. Noi ci siamo portati dei panini per il pranzo e tanta tanta acqua (umidità del 100% nella foresta).

Nel parco ci sono 4 diversi tipi di scimmie e altri 105 specie di mammiferi. La biodiversità è veramente pazzesca soprattutto se si considerano le modeste dimensioni del parco.

Percorsi nel Parco Nazionale Manuel Antonio

Percorsi nel Parco Nazionale Manuel Antonio

Giulia su un sentiero di legno

Giulia su un sentiero di legno

Scimmia Cappuccino

Scimmia Cappuccino

Dove NON dormire

Abbiamo speso solo due notti nel villaggio di Manuel Antonio e abbiamo alloggiato al Backpackers Paradise Costa Linda. Non consigliamo assolutamente questo posto!!!!

L’ostello si trova a metà strada tra Playa Espadilla e l’ingresso del parco nazionale. Abbiamo preso una camera doppia con servizi in comune per $24 USD a notte. La camera include la colazione con frutta, pancake e cafe nel ristorante dell’ostello. La zona ristoro è veramente carina, ci sono riviste, wifi e la colazione è molto abbondante. La camera e i servizi…decisamente no!

La camera al piano terra dove eravamo era sporca, umida e puzzolente. Di fronte la camera venivano ammassati i sacchi della spazzatura del ristorante. Oltretutto i bagni in comune erano praticamente in penombra e senza illuminazione. L’ostello è su due livelli e probabilmente le camere al primo piano sono gestite meglio.

Il villaggio di Manuel Antonio non è affatto un posto economico e gli alloggio sono solitamente cari. Il Backpackers Paradise Costa Linda è uno degli alloggio più abbordabili della zona. Ad ogni modo non tornerei mai in questo ostello! Investirei qualche dollaro in più oppure cercherei un altro alloggio lungo la via 618.

La nostra "suite"

La nostra “suite”

Vegan in Manuel Antonio?

Mangiare vegan in Manuel Antonio? Ovvio! Come in ogni altra parte del mondo.

All’interno del Parco Nazionale Manuel Antonio non ci sono punti ristoro quindi ci siamo portati della frutta, panini e tanta tanta acqua.

Attenzione ai procioni sulla spiaggia di Manuel Antonio. Non lasciate del cibo in vista vicino lo zaino o vi ritroverete a dover fronteggiare due o tre procioni insieme che solitamente chiedono la loro parte. 

Lungo Playa Espadilla ci sono moltissimi ristoranti e soda e ovviamente offrono tutti specialità di pesce. Basta chiedere una comida vegetariana e solitamente si ottiene il solito piatto vegan con riso, fagioli, verdure e patacones.

Un posto veramente speciale è il ristorante El Avion lungo la strada 618. Si trova in cima alla collina e abbiamo scoperto di questo posto sulla Lonely Planet. Il proprietario del locale ha acquistato un aereo cargo C-123 Fairchild e lo ha convertito in un…bar! L’aereo si vede direttamente dalla strada 618 ed è totalmente integrato all’interno della struttura del ristorante.

L’atmosfera è veramente particolare e dalla parte opposta dell’aereo si trova il ristorante. La terrazza aperta affaccia direttamente sulla baia e da qui si può godere un tramonto fantastico. Noi siamo arrivati qui per prendere un aperitivo e alla fine siamo rimasti fino a sera tardi perché il tramonto, il cibo e l’atmosfera è veramente stupendo.

Ristorante El Avion

Ristorante El Avion

Tramonto dalla terrazza di El Avion

Tramonto dalla terrazza di El Avion

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *