Lekemi GPS tracker

Lekemi GPS tracker: l’antifurto satellitare semplice ed economico

Con il Lekemi GPS tracker eviti di mangiarti le unghie dall’ansia quando sei lontano dal tuo amato veicolo.

Quando si parla di ladri e antifurti viene sempre un brivido sulla schiena vero?

Pensare che qualche poco di buono (per essere educati) possa irrompere nel nostro amato veicolo e portarselo via, dopo tutti i sacrifici fatti per camperizzarlo, viene il mal di stomaco.

Eppure bisogna essere pronti a tutto.

Evitare che un malintenzionato entri nel proprio camper è già una bella sfida.

Ma se i sistemi anti-intrusione falliscono ed il ladro riesce a rubare il camper…

quanto sarebbe bello sapere dove sta andando?

Basta avere un localizzatore GPS.

Una volta gli antifurti satellitari erano destinati solamente alle grandi macchine di lusso e venivano installati da ditte specializzate.

Oggi si possono montare senza toccare neanche un filo elettrico.

In questo articolo ti racconto del nostro recente acquisto: un GPS tracker Lekemi. Grazie alla posizione GPS ti permette di localizzare il camper in qualunque parte del mondo.

Il Lekemi GPS tracker dispone di tante funzioni aggiuntive che lo rendono un vero e proprio antifurto.

Non preoccuparti, ora ti racconto tutto.

Posizione GPS: come funziona?

Partiamo dalle basi: il GPS è un sistema di satelliti americani (Global Positioning System), che viene utilizzato per identificare la posizione di una macchina, nave, aereo o smartphone sul nostro pianeta.

Sì sì, hai letto bene.

Il GPS è un sistema militare di proprietà del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Una piccola parte di questo sistema viene utilizzato per scopi civili come appunto la localizzazione di oggetti.

A breve entrerà in funzionamento anche il sistema di satelliti europeo Galileo, progettato esclusivamente per scopi civili e non militari.

Ma dove vuoi arrivare Valerio?

Da nessuna parte, mi sono perso 🙂 quando si parla di spazio parto per la tangente.

Ok torniamo a noi. Ci sono questi satelliti intorno alla Terra.

Come usiamo i satelliti ai nostri fini?

Con un ricevitore satellitare.

No ricevitore satellitare, no party

Questo strumento è in grado di calcolare la posizione sulla superficie terrestre sfruttando i segnali inviati dai satelliti in orbita.

Un sistema di GPS tracking è formato da un ricevitore e da un trasmettitore. Una volta calcolata la posizione la vogliamo infatti inviare all’utente (quindi a noi in questo caso).

Un trasmettitore può funzionare con una semplice SIM telefonica che permette di trasmettere la posizione calcolata dal ricevitore satellitare.

Ecco spiegato come localizzare un’auto o un camper nel mondo.

Ricapitolando:

  • il ricevitore calcola la posizione (latitudine e longitudine) sulla superficie terrestre;
  • il trasmettitore invia questa informazione all’utente tramite sms o internet.

Per i nerd più curiosi, consiglio questo video che spiega in maniera semplice il principio di funzionamento di un ricevitore satellitare.

Clicca qui per accettare i cookie e visualizzare il contenuto

Perché usare un localizzatore GPS come antifurto?

L’idea non è assolutamente nuova e nel mondo automotive è in circolazione da più di 20 anni.

L’aspetto interessante è che, nel 2018, è diventato facilissimo installare ed usare un antifurto GPS da parte di tutti.

Un localizzatore GPS ti permette infatti di conoscere in tempo reale la posizione del tuo veicolo.

Puoi impostare diversi allarmi che ti avvisano di eventi particolari:

  • se il veicolo si sposta da un determinato perimetro;
  • se supera una certa velocità;

Insomma il dispositivo ti avverte in tempo reale se qualcuno sta rubando il tuo veicolo. Ma la cosa ancora più bella è che puoi capire dove andare a riprenderlo…con le buone maniere ovviamente. 🙂

Ora hai capito i vantaggi di avere un localizzatore GPS nel camper.

Lekemi GPS tracker: il tracciatore di posizione GPS

Tra i tanti prodotti disponibili sul mercato, mi sono completamente innamorato del tracciatore di posizione GPS della Lekemi.

Si tratta di un GPS tracker con SIM telefonica, per cui la trasmissione delle posizione può avvenire sia tramite sms sia tramite internet.

Il Lekemi è molto compatto, più piccolo dei più moderni smartphone. Inoltre non ha nessun elemento aggiuntivo ed invasivo come antenne esterne o comandi a pulsante.

Paragonato ai primi antifurti satellitari sembra veramente un giocattolo…ma ti assicuro che fa il suo sporco lavoro, e anche bene. 🙂

Ha una batteria da 5000mAh che assicura una carica per circa 30-60 giorni, e si ricarica con un semplice cavo USB.

Il Lekemi GPS tracker viene venduto sotto diverse vesti, ma si tratta dello stesso pezzo di hardware. Girando su Amazon infatti trovi anche questi tracker:

Dimensioni del Lekemi GPS tracker

Dimensioni del Lekemi GPS tracker

Installazione del localizzatore

Installare il Lekemi è semplicissimo.

Ok Valerio, come si fa?

Qui è il bello. Non devi fare niente.

Prendi il GPS tracker e mettilo dove vuoi.

That’s it!

Il dispositivo ha una potente calamita su un lato che permette di attaccarlo a qualsiasi superficie metallica all’interno del veicolo.

Non necessita di viti, cavi o fermi particolari.

Ovviamente non posizionarlo in bella vista sul parabrezza ma cerca di nasconderlo il più possibile.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Guida isolamento termico ebook Iscriviti alla Mailing list e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


L’idea del localizzatore GPS è che, in caso di furto, riesci comunque a capire dove sta il tuo veicolo. È chiaro che se il ladro trova il GPS tracker e lo butta dal finestrino…

Noi sul nostro Ducato camperizzato lo abbiamo nascosto dentro…

naaaaaa, non volermene ma questa informazione me la tengo per me. 🙂

Sono certo che conosci il tuo camper meglio di chiunque altro e riuscirai a trovare un buon punto dove nasconderlo.

Sim per la comunicazione da e verso il localizzatore GPS

La prima cosa da fare è munirsi di una carta SIM da dedicare al dispositivo.

Con l’abbonamento per i nostri smartphone ci hanno regalato delle SIM in omaggio che abbiamo usato per testare il dispositivo.

Esistono anche delle SIM dedicate agli antifurti GPS con delle tariffe vantaggiose.

La SIM deve poter inviare sms e ricevere chiamate. Se vuoi utilizzare anche le funzionalità avanzate di tracciamento in tempo reale, allora deve avere anche accesso ad internet.

Il consumo dati è molto limitato. Le istruzioni parlano di circa 100 Mb al mese.

Ormai si vedono abbonamenti da decine di Gb di internet per pochi euro al mese, quindi non è un grande spesa avere anche il real time tracking.

Sim e presa USB sul lato del Lekemi GPS tracker

Sim e presa USB sul lato del Lekemi GPS tracker

Attivazione e impostazione del Lekemi

Spingi il pulsante e accendi il dispositivo dai.

Valerio…ma dove cavolo sta il pulsante?

Non c’è 🙂

Già, basta inserire la SIM e si accende automaticamente.

Ora per configurare il GPS tracker ti basta inviare una serie di sms con delle istruzioni.

Inviando un sms con scritto

G123456#
oppure chiamando direttamente il numero, riceverai un messaggio con la posizione del dispositivo (che puoi aprire nell’applicazione mappe sul tuo smartphone).

Puoi impostare un numero di amministratore in modo che solo tu possa interrogare il localizzatore. Per fare questo, invia un sms al tuo nuovo amico:

admin123456 tuo-numero-di-telefono

Infine puoi abilitare la funzione per il tracciamento della posizione in tempo reale attivando il GPRS e settando l’APN

gprs123456
apn123456 tre.it

Ovviamente se il tuo operatore fosse diverso dalla Tre, puoi visitare questa pagina e usare l’APN corretto.

Ci sono molte altre impostazioni che puoi configurare, ma ti consiglio di farlo direttamente dall’app dedicata.

App GPS tracker: TKSTAR GPS

L’applicazione su smartphone del localizzatore GPS Lekemi è sicuramente la caratteristica più interessante.

L’app ti permette di configurare facilmente ogni opzioni e di tracciare in tempo reale la posizione.

Cerca e installa l’app localizzatore TKSTAR GPS, sia su Android che su Apple IOS.

Accedi nell’area riservata inserendo i seguenti dati:

  • l’ID del dispositivo (si trova stampato sul retro del GPS tracker);
  • il server www.mytkstar.net;
  • la password 123456.

Va bene, ho installato tutto e ora?

Ora viene il bello.

App TKSTAR per il Lekemi GPS tracker

App TKSTAR per il Lekemi GPS tracker

Posizione GPS

La funzione più interessante dall’app è la localizzazione in tempo reale.

Puoi infatti monitorare la posizione in tempo reale del localizzatore direttamente sulla mappa senza dover inviare nessun sms.

Non solo…

Puoi anche vedere l’itinerario di un particolare giorno (percorso storico) e capire quindi che giri sono stati fatti.

Fantastico. 🙂

GEOfence

La funzione GEOfence la usiamo ogni volta che parcheggiamo il camper a casa.

L’applicazione TKSTAR ti permette di definire una sorta di recinto virtuale all’interno del quale si trova il tuo camper (con il GPS tracker dentro ovviamente).

Se il camper esce dal “recinto”, l’applicazione inizierà a suonare e ti avvertirà del pericolo.

Ricorda di disattivare la GEOfence se non la utilizzi, altrimenti ti avvertirà ogni volta che muovi il camper dal tuo garage.

Allarmi

L’app ti permette di gestire facilmente molte funzionalità del dispositivo, tra cui le impostazioni degli allarmi.

Con il Lekemi GPS tracker puoi definire diverse allarmi, tra cui i più interessanti sono:

  • avviso in caso di batteria scarica;
  • allarme per il superamento di una certa velocità;
  • allarme in caso di vibrazioni (con un sensore di shock integrato).

Devo dire che l’allarme per le vibrazioni è veramente potente. Basta una piccola botta al camper e subito l’applicazione inizia a suonare e ti arriva anche un sms avvisandoti del pericolo.

Ricordati di disattivare le funzioni se non intendi usarle.

L’idea è di attivare tutti gli allarmi quando lasci il camper da qualche parte, e disattivarli una volta a bordo.

Funzioni della app TKSTART per il Lekemi GPS tracker

Funzioni della app TKSTART per il Lekemi GPS tracker

Tracking online

Ti sei dimenticato il telefono a casa e non puoi mandare né sms né usare l’app TKSTAR…che fare?

Semplice, puoi usare il sito web www.mytkstar.net.

Funziona praticamente come l’applicazione su smartphone.

Puoi tracciare il dispositivo in tempo reale, impostare la GEOfence, gli allarmi, ecc.

Tramite il sito web è possibile cambiare la password sia per l’applicazione e sia per l’accesso al sito web.

Non ho trovato modo di farlo dalla app. Se sai come fare scrivilo nei commenti please?

Lekemi GPS tracker: tracking online su mytkstar.net

Lekemi GPS tracker: tracking online su mytkstar.net

Conclusioni

Il Lekemi GPS tracker è veramente una bomba.

Facile ed intuitivo da installare e configurare. Funziona con semplici sms, con l’applicazione per smartphone e anche da sito web.

Il prezzo è ragionevole e accessibile per qualsiasi portafoglio.

Insomma sicuramente non è l’unico sistema antifurto che utilizziamo sul nostro Ducato. Ma sapere dove si trova in tempo reale il nostro piccolo, ci tranquillizza e rassicura.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

41 Commenti

  1. Valerio puoi aiutarmi… Non riesco a far funzionare il Tkstar 905.
    Sono disposto anche a pagare la consulenza ma non riesco a trovare soluzione per scheda telefonica e attivazione. Ho comprato anche una scheda precaricata della THINGS MOBILE ma non parte la ricezione gps e gprs

    1. Ciao Fabio,
      allora io non sono né il produttore né un tecnico della Tkstar e quindi non mi sento in grado di fare consulenze private 🙂
      Cosa c’è esattamente che non funziona? La app o anche per sms?

      PS: sto pensando di fare un breve video in cui faccio vedere come usare l’app e come configurare il dispositivo. Può essere utile?

      1. A) mi da sempre segnale di non collegamento GPS e gprs luce gialla e blu fissa

        B) ho provato diverse schede ed ho comprato 15 euro scheda think mobile. Niente

        In primis QUALE SCHEDA HAI UTILIZZATO E QUALE COMPAGNIA TELEFONICA

        1. Iniziamo dalla scheda, sicuro che funzioni?
          Prova a metterla su un telefono e vedere se riesci a mandare/ricevere sms e telefonate e togli il blocco del PIN.

  2. Ciao Valerio,
    volevo chiederti se è possibile inserire più di un Localizzatore nel sito mytkstar.net/ perché on line ho visto che in alcuni siti c’è più di un localizzatore.
    Grazie
    Roberto

      1. l’ho visto su alcuni siti che lo sponsorizzavano ma erano americani, mi chiedevo se era possibile inserire nella stessa schermata più di un localizzatore perché adesso per controllare gli spostamenti devo sempre uscire e rientrare con un altro account.
        ho anche cercato se ci sono altri siti che fanno il multi tracciamento ma non trovo niente

  3. Salve io possiedo un tracker 915 con sim things quando invia i messaggi li riceve ma non risponde ho provato su un smartphone a inserire la sim e effettuare chiamate ma dice che le chiamate sono bloccate

    1. Ciao Vincenzo,
      può essere che la sim sia scaduta?
      In genere se non fai una ricarica ogni 6-12 mesi la sim viene automaticamente disabilitata.

  4. Buongiorno, il mio tk915 nn funziona , anche se il segnale GPS c’è (luce blu lampeggiante) non riceve SMS e neanche le chiamate ( con la chiamata risponde la Vodafone dicendo che potrebbe essere spento o non raggiungibile) la scheda è una trio della Vodafone con 50 Min, 100 SMS e 200 mb, il GPRS nn funziona completamente ( luce gialla fissa), aiuto come faccio?

    1. Ciao Antonio,
      ormai sono diventato un tecnico assistenza della Lekemi…dovrebbero assumermi 🙂
      Ti posso dire cosa farei io. Sicuramente prima controllerei la scheda che sia 100% funzionante. Provala su un cellulare se chiama e riceve senza problemi.
      Poi per il tracker concentrati prima su chiamate ed sms, poi vedrai la parte internet GPRS.
      Hai seguito correttamente la procedura di attivazione?

  5. Ciao Valerio,
    Complimenti per l’articolo.
    Sto pensando di acquistarlo anch’io più che altro per la modalità vibrazioni magari in caso qualcuno mi strisci la macchina quando sta parcheggiando per esempio, che ne pensi come idea e cosa ne dici della modalità in questione, funziona bene?
    Grazie

          1. Sì certo. Se vuoi usare le funzioni GPRS (quindi l’app) allora ti serve una scheda con i dati anche perché lavora con il collegamento ad internet.

  6. Ciao Valerio, ho acquistato il GPS TRACKER ho inserito una sim iliad impostandola come da indicazioni ma funziona solo con gli sms. Purtroppo però non riesco ad utilizzare l’app TKSTAR perchè risulta sempre non abilitata. Dopo numerosi tentativi ho sostituito la sim “iliad” con una “tim” ma la situazione è rimasta la stessa. Ho restituito il GPS acquistandone un’altro identico ma il problema è lo stesso. Cosa devo fare per trovare la soluzione?

    1. molto semplice una volta impostato apn tipo con iliad (apn123456 iliad) questo comando giusto aspetta che risponda apn ok poi manda gprs123456 poi estrai sim qualche secondo e immetti di nuovo sim aspetta 1 minuto e fatta

  7. Ciao Paolo
    Ho acquistato il prodotto tks1 della lekemi ed ho seguito tutte le tue iscrizioni ma ho due problemi: 1. scaricando l’app e seguendo le tue indicazioni per l’accesso mi dice tsk1-97055 non abilitato cosa devo fare per abilitato? 2. Se cerco la posizione interrogandolo con sms le coordinate sulla mappa sono in cinese. Cosa devo fare?

    1. Ciao Laura,
      non ho capito se chiedevi a me o a Paolo :p

      Comunque per le coordinate in cinese penso dipenda dalle impostazioni della tua app di mappe (Google Maps??). Sull’sms che ricevi vedi le coordinate in numeri?

    1. Ciao Lara,
      dall’app ti dice che è offline? Effettivamente lo avevo notato anche io. Pensa vada in stand-by per non trasmettere sempre dati alla app. Prova a chiedergli la posizione e dovrebbe tornare on-line.
      Se invece non ti si è mai connesso allora è un altro problema.

  8. Molto interessante, non conoscevo questo interessante strumento. Verificherò le sue potenzialità e magari andrò a vedere anche le recensioni di altri utenti. Però, come dici te, vista la spesa si può pensare di acquistarlo e provarlo sul campo.
    Grazieeeee!!!

    1. Ciao Paolo,
      confermo che a distanza di settimane dall’acquisto sembra ancora molto valido. Il GPS risponde bene e anche dall’app non ho riscontrato problemi.

      Lo stiamo lasciando in modalità GPRS sempre accesa per vedere la posizione in real time e dopo un mese la batteria è al 30%. Direi che una ricarica ogni 40 giorni va più che bene.

        1. Ciao Domenico,
          non credo. Penso che le funzioni base funzionino comunque tramite sms e la connessione internet sia una funzione opzionale. Infatti per settarlo inizialmente la procedura è da sms.

          1. Io l’ho appena acquistato all’inizio tutto ok il giorno dopo non ricevo più allarmi ne sms come mai ? Poi ogni tanto invia sms e poi no
            Da cosa dipende ?

          2. Ciao Peppe,
            può dipendere da talmente tante cose che non ti saprei dire. Il dispositivo è carico? C’è segnale telefonico? Hai credito sulla scheda per inviare sms?
            A volte a me il GPRS va in stand-by ma gli sms funzionano sempre.

          3. si infatti credo che se nn si hann sms serva a poco io ho una sim vodafone dedicata alla domotica e localizz ma gli sms sono pochi se si vuole attivare tutti i sensori mentre 200 mb piu che sufficienti