Allestimento e interni del camper fai da te

Allestimento e interni del camper fai da te: non devi essere Fuksas per progettare il layout del tuo furgone camperizzato

Come faccio gli interni del camper fai da te? Metto il letto in fondo?

No no, molto meglio il letto su una parete che poi si estende.

Certo poi la cucina dove la costruisco?

Allora costruisco una cucina estraibile ma non so poi dove posizionare il tavolo. 🙁

Eccetera, eccetera…

Capisco molto bene quello che stai pensando. Nel camperizzare il nostro furgone abbiamo speso tantissimo tempo per trovare il layout perfetto per l’arredamento del Ducato.

Purtroppo non esiste una soluzione unica e dovrai comunque sbatterti un pò per capire cosa fa più al caso tuo. Non devi però essere il “Fuksas dei camper” per progettare il layout della tua cellula abitativa. L’elemento fondamentale è avere dei punti di riferimento su cui basarti e prendere spunto.

In questo articolo provo a darti una panoramica generale di diverse sistemazioni dell’arredamento e della disposizione dei mobili in un camper fai da te o furgone camperizzato.

Una spiegazione definitiva di tutte le possibili configurazioni di allestimento interno è impossibile. L’unico limite in questo campo è la creatività.

In questo articolo troverai degli esempi di disposizione dei mobili molto comuni per camper furgonati. Puoi prendere spunto da qui e poi creare la configurazione che più rispecchia le tue esigenze.

La divisione cellula e cabina: dove si guida e dove si “abita”

Prima di entrare nel dettaglio dei diversi allestimenti e layout è importante fare una macro distinzione delle diverse aree del camper.

Per cabina del camper si intende la zona guida, composta dal sedile del guidatore e del passeggero. Questa zona è solitamente molto simile per qualsiasi veicolo o macchina in commercio.

La cellula del camper è invece la parte abitativa dove si trova il letto, la cucina ed eventualmente anche il bagno.

Se stai convertendo un furgone commerciale in un camper fai da te, potresti avere la cellula abitativa e la cabina guida completamente separati da un divisorio o comunque non comunicanti.

Il nostro furgone Ducato in origine aveva il sedile doppio del passeggero che impediva di passare dalla cabina alla cellula senza uscire dal veicolo. Personalmente trovo questa condizione molto scomoda ed è per questo che abbiamo sostituito il sedile doppio con uno singolo in modo da poter accedere alla cellula direttamente dalla cabina.

Il vantaggio di avere le zone separate è quello di poter usare lo spazio nella cellula più efficacemente. Insomma dipende molto dal tuo gusto personale e da come preferisci organizzare l’arredo interno del van.

Distinzione dell'allestimento interno tra cellula abitativa e cabina guida

Distinzione dell’allestimento interno tra cellula abitativa e cabina guida

Distribuzione pesi: non devi metterti a dieta tranquillo

Ti ricordi il cartone animato i Flintstones? La scena in cui Fred ordina la bistecca e la macchina si ribalta per il peso?

Ecco questo è quello che intendo per una cattiva distribuzione del peso.

Quando progetti gli interni del tuo furgone o camper è di vitale importanza distribuire il peso in maniera omogenea.

Ok, ma praticamente cosa significa?

In camper ci sono dei componenti molto pesanti che sono presenti nel 99% dei layout. Mi riferisco alle batterie servizi, taniche delle acque e bombole del gas. Altri componenti pesanti possono essere presenti a seconda del tipo di allestimento e del tipo di uso che intendi fare del tuo van.

Ricorda di equilibrare bene il peso sia lateralmente che longitudinalmente.

Ma di cosa diavolo stai parlando?

Facciamo un esempio. Se installi la tanica delle acque chiare da 50 litri sulla parete sinistra del van, potrebbe essere una buona idea installare il pacco batterie da 50 kg sulla parte destra del camper. In questo modo il baricentro dei due pesi si trova più o meno al centro del veicolo.

Clicca qui per accettare i cookie e visualizzare il contenuto

Oltre al discorso destra/sinistra, è importante che i pesi siano anche il più possibile allineati longitudinalmente. Non mettere la tanica dell’acqua sulla sinistra vicino al sedile guidatore e le batterie, sì sulla destra, ma vicino al portellone posteriore.

Insomma tutto deve essere correttamente bilanciato, o almeno cerca di fare attenzione alle componenti più pesanti. La stabilità del veicolo in moto dipende tantissimo dalla distribuzione dei pesi. Un veicolo fortemente sbilanciato potrebbe essere molto pericoloso da guidare. Occhio!

Considera che il baricentro di una automobile non è esattamente al centro della vettura ma è spostato leggermente verso il cofano.

Ecco perché sui sedili posteriori si “soffre” di più il mal d’auto: essendo più lontani dal baricentro si percepiscono di più i movimenti della macchina e quindi il senso di disorientamento. 😉

Layout allestimento camper corti

La dimensione del furgone o camper limita fortemente la divisione interna degli spazi. Per camper “corto”, intendo una lunghezza della cellula abitativa inferiore ai 3 metri di lunghezza.

Solitamente in questo spazio limitato è difficile dedicare uno spazio per una struttura del bagno. In questa categoria rientrano quindi i famosi “furgoni camperizzati senza cesso”. 🙂

Non significa non poter utilizzare un WC chimico eh?! Ma lo spazio è troppo poco per creare un locale chiuso dedicato al bagno.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Guida isolamento termico ebook Iscriviti alla Mailing list e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


L’elemento chiave in questi layout è la posizione del letto (ovvio, è l’elemento più grande dell’arredamento). Fissato il letto, il resto dell’arredamento può avere mille varianti a seconda del gusto personale.

Le altre componenti dell’arredamento sono in genere il mobile della cucina e le sedute e tavolo.

In un ambiente cosi piccolo, avere i sedili guida e passeggero girevoli (swivel seat in inglese), permette di allargare enormemente lo spazio abitativo perché si utilizza la cabina guida come un’estensione della cellula.

Letto fisso nel retro e gavone

Disporre il letto fisso nel fondo del veicolo. Questa soluzione è molto semplice da realizzare e a seconda della larghezza del van da camperizzare, si può disporre la struttura del letto in direzione perpendicolare o longitudinale.

Ti consiglio di fissare il telaio del letto a circa un metro dal pavimento (anche di più se il furgone è alto). In questo modo puoi sfruttare al massimo lo spazio sottostante come ripostiglio (siccome parliamo di camper dovremmo usare il termine “gavone” che fa molto più esperto del settore).

Perché dovrei volere un letto fisso?

Per esempio potresti stivare, nel gavone sotto al letto, la bici, il kayak, la tavola da surf o qualsiasi altro accessorio ingombrate con cui ti piace spendere il tuo tempo libero.

Un letto alto ti mette a disposizione tantissimo spazio che puoi usare come meglio credi.

Allestimento interno del camper fai da te con letto trasversale

Allestimento interno del camper fai da te con letto trasversale

Divano letto

Se preferisci avere una zona giorno più funzionale potresti disporre la struttura del letto lungo una parete della cellula o sul fondo del van. Se viaggi in coppia (e non vuoi dormire come in una scatola di sardine), ti consiglio di usare una struttura letto estraibile.

Sarà come avere un divano letto. Durante il giorno, hai una comodo divano come seduta. Di notte, il divano si trasforma in un letto per una o due persone.

La costruzione del letto è sicuramente più complessa, specialmente se vuoi creare una struttura estraibile. Il gavone e lo spazio di stivaggio sotto al letto è inevitabilmente più limitato. Un divano infatti ha un’altezza di circa 40-50 cm per avere una seduta comoda.

In compenso avrai una cellula abitativa più funzionale soprattutto durante il giorno.

Divano letto su un lato del furgone camperizzato

Divano letto su un lato del furgone camperizzato

Tavolo dinette letto

Questa è la configurazione letto che abbiamo scelto per il nostro furgone camperizzato. Il letto è sempre posizionato in fondo al van ma ha la stessa altezza di un divano (40-50 cm) e si trasforma in una dinette.

Cosa diavolo è una dinette Valerio?

Ad essere onesti non lo sapevo neanche io ahahah. 🙂

Per dinette si intende una piccola zona cena (dinner significa letteralmente tinello in inglese) fatta di sedute e tavolo.

La struttura fissa del letto è solitamente fatta a ferro di cavallo. Al centro della C, a completare il pianale del letto, si colloca il tavolino estraibile.

Ok ok, ferma tutto…ricominciamo con più calma.

In versione notte la struttura si presenta come un normale letto. Durante il giorno la struttura si modifica in due o più sedute e un tavolino. Il tavolo è una parte della struttura del letto che si stacca e si fissa al pavimento con un asta.

La costruzione è molto più complicata sia da progettare che da costruire. I vantaggi però sono evidenti: lo spazio diventa multi funzione e ottimizzato per ogni situazione.

Dinette nel camper fai da te

Dinette nel camper fai da te

E la cucina dove va?

E la cucina dove va,
non c’è nessuno che lo sa.
Si arrabbia ma non strilla,
sorseggia camomilla
e mezza addormentata se ne va.

Lo Zecchino d’Oro camperizzato

La sistemazione della cucina nella cellula abitativa è un altro “big topic”.  Molto dipende dalle tue esigenze e anche dallo spazio a disposizione.

Non esiste un modo giusto ma solo il modo giusto per le tue necessità.

Puoi sistemare il mobile della cucina direttamente dietro la cabina di guida, lungo una parete laterale del van o ancora in fondo alla cellula, accessibile solo dall’esterno.

Insomma le varietà di layout sono veramente infinite.

Posizione della cucina nel camper

Posizione della cucina nel camper

Layout allestimento camper lunghi: ode al bagno

In caso di camper lunghi o di furgoni camperizzati di dimensioni L2, L3 o superiori, c’è abbastanza spazio per disporre letto, sedute e anche un bagno.

Il bagno rappresenta la differenza sostanziale rispetto ad un camper a passo corto. Questo non preclude il fatto di poter installare un bagno anche in un van piccolissimo come anche decidere di non costruirne uno in un camper da 10 metri. Quando si tratta di costruire un camper fai da te, tu sei il capo cantiere e tu decidi il layout interno.

Ti riporto ora dei semplici esempi di arredamento interno in funzione della posizione del bagno.

Bagno in fondo

Dedicare il fondo della cellula al bagno significa automaticamente disporre il letto/divano su una parete laterale (escludo chiaramente il caso di camper mansardati).

Specialmente in un furgone camperizzato autocostruito questa soluzione può essere comoda anche per la disposizione dell’impianto idrico e delle acque nere. I tubi ed i collegamenti saranno infatti facilmente accessibili dal retro del van.

Arredamento con bagno in fondo alla cellula abitativa

Arredamento con bagno in fondo alla cellula abitativa

Locale bagno subito dietro la cabina guida

Posizionare il bagno dietro la cabina guida permette di sfruttare il fondo della cellula per fissare il letto.

Una parete del bagno può essere utilizzata anche come divisorio tra la cellula e la cabina guida prendendo due piccioni con una fava. 🙂

La progettazione dei vari impianti servizi del bagno è leggermente più complicata perché, a differenza del fondo del van, non hai una parete libera che ti permette di accedere facilmente agli scarichi.

Arredamento interno con il bagno alle spalle della cabina

Arredamento interno con il bagno alle spalle della cabina

Bagno in mezzo alle…scatole

Ultima possibilità è quella di avere la struttura del bagno in mezzo alla cellula.

A mio avviso questa è una delle configurazioni più complicate da progettare e costruire in quanto non si ha neanche una parete di riferimento, come invece può essere il fondo della cellula o la divisione tra cellula e cabina.

Sicuramente è una delle configurazioni più diffuse soprattutto tra i camper furgonati commerciali. Se ben realizzata permette anche una naturale divisione tra zona soggiorno e zona notte e rende l’allestimento interno più naturale e funzionale.

Software di disegno: che mondo sarebbe senza CAD

Foglio di carta, matita e immaginazione. Questi erano, sono e saranno gli strumenti necessari per progettare gli interni del tuo camper fai da te.

Se non ti accontenti, ti piace smanettare con il computer e vuoi ottenere qualcosa di più dettagliato, ti consiglio di usare un software CAD (Computer Aided Design) per fare i disegni.

Esistono centinaia di programmi la fuori ma te ne consiglio uno in particolare: Google SketchUp.

Software CAD Google SketchUp Logo

SketchUp è facile da usare, ha una libreria di oggetti creati da altri utenti che puoi facilmente scaricare ed usare nel tuo design, ma soprattutto è gratuito.

Ok esiste anche la versione a pagamento, ma la versione gratuita (SketchUp Make) ti basta e ti avanza come si dice.

Tutti i disegni in questo articolo sono stati realizzati usando Google SketchUp Make.

Layout e omologazione

Non dimenticare che se intendi omologare il tuo furgone camperizzato o camper fai da te, dovrai passare per l’occhio di Sauron del tecnico della motorizzazione. Abbiamo già affrontato il tema di come omologare il furgone camperizzato.

Il TÜV in Germania, ad esempio, richiede che l’allestimento includa questi elementi:

  • un letto dove riposare;
  • acqua per bere;
  • una cucina per prepare i pasti;
  • delle sedute e un tavolo parti dell’arredo (sedie e tavolo da campeggio non valgono);
  • un armadio dove riporre i propri effetti personali.

La progettazione degli interni del furgone deve quindi prevedere tutti questi elementi per passare l’omologazione del mezzo

Conclusioni

So benissimo che progettare gli interni del camper fai da te non è affatto facile. Il mio consiglio è di guardare in giro come altri appassionati hanno pensato il loro camper e prendere spunto.

Qui sotto ti lascio dei link a siti web molto utili dove puoi trovare ispirazione per il tuo design: