Sostituzione filtro antipolline

Come sostituire il filtro antipolline: sei convinto che il filtro dell’aria sia dentro l’abitacolo?

Ogni quanto ti lavi i denti? Tre volte al giorno? Una volta la settimana?

No no, non sono il tuo dentista che ti rompe le scatole: “devi usare sempre il filo interdentale!

La salute dei tuoi denti è molto importante e serve una “manutenzione” regolare (ma comunque sono fatti tuoi). Anche l’aria che respiri all’interno del tuo veicolo è altrettanto importante e merita la stessa cura regolare. Avrai capito che sto parlando del filtro abitacolo che ti permette di respirare un’aria pulita o quantomeno filtrata.

In questo articolo ti darò qualche pillola (mi è presa a fare il medico) sul filtro abitacolo e ti racconto come l’ho sostituito sul nostro furgone camperizzato.

Cos’è un filtro antipolline?

Il filtro antipolline serve a filtrare l’aria che entra nell’abitacolo del veicolo. Viene infatti chiamato anche filtro abitacolo.

Sì ma io non ho allergie e non ho problemi con il polline!

Buon per te. 🙂

Il filtro però non blocca solamente il polline. Un normale filtro antipolline di carta riesce a bloccare anche la polvere, lo smog ed il particolato presente nell’aria.

Lo hai mai cambiato personalmente?

Avrai visto che non c’è solo polline…sarebbe il paradiso delle api e ne avresti sempre uno sciame intorno la macchina.

Un filtro veramente sporco e usato è completamente nero, polveroso e con foglie e detriti attaccati. Tutta questa sporcizia potrebbe venire aspirata dall’impianto di ventilazione del tuo veicolo e convogliata direttamente verso le tue vie respiratorie…non un gran piano eh?!

Carboni attivi? No, non arriva la Befana

Ti ho parlato di cosa fa un normale filtro abitacolo di carta, ma devi sapere che ci sono anche dei modelli speciali.

Voglio sapere, DIMMI TUTTO!

Puoi installare infatti anche un filtro ai carboni attivi.

Oooohhhh

Questi filtri riescono a bloccare più gas nocivi ma soprattutto garantiscono una purezza maggiore dell’aria contrastando la formazione di muffe e batteri.

Last but not least, riducono i cattivi odori nell’abitacolo perché impediscono alle spore di proliferare sul filtro.

Per farla breve, l’aria PUZZA di meno usando un filtro ai carboni attivi.

La parte meno entusiasmante è il prezzo leggermente più elevato. Un normale filtro di carta costa intorno ai 10€ mentre un modello ai carboni attivi si trova intorno ai 20€.

Perché è importante sostituire il filtro abitacolo periodicamente

Avrai capito che non si tratta di un filtro per aumentare le prestazioni della macchina. Qui si parla della tua salute!

L’unica cura che devi avere è di cambiare il filtro regolarmente. Non importa molto se di carta o a carboni attivi. L’importante è cambiarlo una volta l’anno o ogni 15mila km circa.

Ovviamente dipende molto dall’uso che ne fai della tua macchina, furgone o camper. Se viaggi solitamente in grandi centri abitati o in aree industriali fortemente inquinate ti suggerisco di cambiarlo anche più spesso.

Se vuoi saperne di più puoi leggere questo articolo su autoscout24.

Sicuro che il filtro abitacolo…sia dentro l’abitacolo?

Bando alle ciance. Visto che è cosi importante e che da quando abbiamo il nostro furgone Ducato non lo abbiamo mai cambiato, ho deciso di sostituirlo.

Che ci vuole, un gioco da 10 minuti.

Se hai letto qualche nostra altra avventura con il furgone, saprai che qualsiasi lavoro ci richiede minimo il triplo dell’impegno e del tempo. Come per l’isolamento termico del Ducato che ci ha richiesto mesi.

Gli Dei dell’Olimpo dei furgoni non sono mai dalla nostra parte.

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Iscriviti alla Mailing list di JustMolla.it e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


Deciso a cambiare il filtro, la prima cosa da fare è capire dove si trova. Quando abbiamo sostituito il radiatore interno avevamo smontato praticamente tutto il cruscotto trovando nessuna traccia del filtro antipolline.

Chiedendo su internet ho scoperto che nel nostro modello Fiat Ducato x230, il filtro si trova esterno all’abitacolo tra il cofano ed il parabrezza.

Bene, quindi ora ci metterai veramente 10 min?

No no, te l’ho detto. Lo Zeus dei furgoni si diverte troppo a giocare con noi.

Smontando la copertura del filtro, mi sono accorto che…non c’era nessun filtro.

Non solo. Non c’era neanche l’involucro di plastica che tiene il filtro in posizione ed è impossibile montare il filtro senza questa mascherina. 🙁

Mi sa che il precedente proprietario non deve essere stato un salutista DOC.

Due tre giretti per sfasciacarrozze e sono riuscito a trovare il pezzo mancante per montare il filtro. Alla faccia tua Zeus dei miei stivali!

Posizione del filtro antipolline nel nostro Ducato x230

Posizione del filtro antipolline nel nostro Ducato x230

Sistema di ventilazione sotto al filtro abitacolo

Sistema di ventilazione sotto al filtro abitacolo

Come sostituire il filtro antipolline con uno nuovo di zecca

Supponendo di avere tutto il necessario, cambiare il filtro antipolline è veramente un lavoro da 10 minuti.

Ti racconto come io ho cambiato il filtro abitacolo sul nostro Ducato.

Per prima cosa ho smontato i tergicristalli. Due semplici dadi li tengono avvitati ai motorini elettrici.

Fatto questo ho svitato tutta la mascherina di plastica tra il parabrezza e l’interno del cofano. Un cacciavite a croce e delle chiavi a brugola sono tutti gli utensili che ho usato.

A questo punto sono arrivato alla mascherina del filtro abitacolo sul lato passeggero. In realtà è qui che mi sono accorto che non c’era né mascherina né filtro. Ma facciamo finta che ti stia raccontando la “normale” procedura e teniamo da parte l’elemento sfortuna qui. 🙂

Ho svitato le ultime due viti e rimosso la mascherina con il filtro attaccato.

Smontare i tergicristalli e la mascherina tra parabrezza e cofano

Smontare i tergicristalli e la mascherina tra parabrezza e cofano

Attento alle guarnizioni

Se il tuo veicolo ha già la mascherina per il filtro antipolline (direi solo noi potevamo non averla), allora dovresti anche avere la guarnizione intorno la struttura di plastica. Questa guarnizione serve a sigillare la mascherina in modo che l’aria si obbligata a passare attraverso il filtro prima di entrare nell’abitacolo.

Io ho rimediato la mascherina di plastica da un vecchio furgone incidentato in uno sfasciacarrozze e la  guarnizione era completamente andata.

Per rimediare ho usato un nastro di neoprene che viene in genere applicato per sigillare i tubi di areazione di camini e stufe. Il materiale è incredibile e lo abbiamo usato anche per ridurre le vibrazioni in altri punti del furgone.

Tagliato in strisce su misura, l’ho applicato sul bordo della mascherina fino ad ottenere lo stesso risultato della guarnizione originale.

Nastro di adesivo al neoprene

Nastro di adesivo al neoprene

Strisce di neoprene per sostituire la guarnizione della mascherina del filtro antipolline

Strisce di neoprene per sostituire la guarnizione della mascherina del filtro antipolline

Guarnizione di neoprene fatta di diversi strati di nastro adesivo

Guarnizione di neoprene fatta di diversi strati di nastro adesivo

Rimonta tutto e respira a pieni polmoni

Incastrato il filtro nuovo nella mascherina (ho usato un normale filtro di carta) non rimane che rimontare tutto.

Attenzione che il filtro abitacolo ha un verso. C’è solitamente una freccia che indica la direzione del flusso di aria.

Ho incastrato bene la mascherina nell’alloggiamento e controllato che la guarnizione facesse bene presa. Per finire ho rimontato su la plastica tra parabrezza e cofano ed i tergicristalli.

Se hai seguito questi passaggi, ora non ti rimane che accendere il sistema di ventilazione e respirare a pieni polmoni la tua meritata aria filtrata (manco fosse un bicchiere di vino 🙂 ).

Filtro e guarnizione correttamente montati

Filtro e guarnizione correttamente montati

Direzione del flusso di aria nel filtro abitacolo

Direzione del flusso di aria nel filtro abitacolo

Conclusioni

Non mi dire che anche tu non avevi né filtro né mascherina perché non ci credo!

Il tuo filtro antipolline si trova dentro o fuori l’abitacolo?

Hai esperienza con i filtri ai carboni attivi?

Fammi sapere se veramente si sente la differenza rispetto ad un filtro di carta.