6 utensili da lavoro

6 utensili da lavoro base per camperizzare un furgone

Per convertire un furgone in un camper non bastano la voglia di mettersi in gioco e la pazienza…se non hai i giusti utensili da lavoro non vai da nessuna parte.

In questo articolo ti voglio consigliare quelli che per me sono gli attrezzi fondamentali per lavorare su un furgone/camper.

Io sono sempre stato uno smanettone e un appassionato di fai da te.

Ma dai? 🙂

Purtroppo non ho mai avuto un mio garage con tutti gli utensili da lavoro e gli attrezzi sistemati e soprattutto non ho mai lavorato ad un progetto così grande come la costruzione di un camper.

Solo ora mi rendo conto di quanto la giusta attrezzatura faccia veramente la differenza tra un lavoro fatto bene e un lavoro appena decente.

Ho voluto riportare in questo articolo quali sono secondo me i 6 utensili da lavoro fondamentali per un lavoro fai da te sul camper:

1 – Avvitatore

Un avvitatore elettrico a batterie è l’attrezzo da lavoro fondamentale.

Puoi usarlo come un trapano per creare fori o per avvitare e svitare viti.

Inserendo una testa dedicata puoi trasformarlo in qualsiasi attrezzo e usarlo per levigare, scartavetrare, svasare ecc ecc

Qualsiasi avvitatore di buona fattura va bene…

non serve il top di gamma.

Consigli?

Compra tutti gli attrezzi elettrici di una stessa marca in modo da poter usare le batterie su più utensili.

Noi usiamo un avvitatore della Dexter e uno della Makita, ma stiamo pensando di prendere un avvitatore della Einhell in modo da poter usare la stessa batteria del seghetto alternativo.

Altre buone marche come Bosh e Black&Decker sono valide alternative.

Avvitatore e trapano a batteria

Avvitatore e trapano a batteria

Batterie

Il punto critico è la quantità e la qualità delle batterie.

Capita spesso che iniziamo a smanettare sul furgone per ora di pranzo, convinti di avere tutto il pomeriggio per finire un lavoro.

Come no!

Dopo qualche ora però le batterie dell’avvitatore si scaricano completamente e dobbiamo per forza fermarci.

Ti consiglio almeno due batterie e il più potenti possibile.

Usiamo delle batterie da 2 Ah e per l’uso che ne facciamo non sono abbastanza. Siamo seriamente pensando di prendere le batterie della Einhell da 4 Ah per avere molta più autonomia durante i lavori.

Set di batterie per utensili elettrici

Set di batterie per utensili elettrici

Inserti

Un buon set di inserti per avvitatore permette di lavorare con qualsiasi vite.

Io non lo sapevo ma ogni tipo di vite (e.g. a croce, spaccata, torx, ecc) può avere diverse dimensioni.

È fondamentale usare sempre il giusto inserto (stesso discorso per cacciaviti e chiavi) per una determinata vite.

Punte e inserti per avvitatore

Punte e inserti per avvitatore

2 – Seghetto alternativo

Il seghetto alternativo è il secondo utensile elettrico fondamentale per la conversione del nostro furgone.

Per i lavori sull’allestimento interno del camper, ci ha permesso di tagliare velocemente ogni tipo di materiale: dal legno al metallo della lamiera del furgone.

Usiamo un seghetto alternativo a batterie della Einhell con batterie da 2 Ah.

Stesso discorso per le batterie dell’avvitatore…

più potenti sono e meglio è!

SCARICA LA GUIDA GRATUITA PER L'ISOLAMENTO TERMICO DEL TUO FURGONE O CAMPER

Guida isolamento termico ebook Iscriviti alla Mailing list e riceverai tanti CONTENUTI SPECIALI tra cui la guida per l'isolamento del camper.


Ma seghe a mano?

🙂 battute a parte…

sí perché no!

Ho personalmente provato la sega a mano giapponese Ryoba ed il taglio è sicuramente più pulito rispetto a uno strumento elettrico. Ovviamente fatichi un pò di più ma non hai problemi di batterie!

Alla fine penso sia una scelta personale ma entrambe sono ottime soluzioni.

Unica raccomandazione: NON usare prodotti scadenti. 

Avevamo un vecchio seghetto in cantina, acquistato anni fa in un negozietto cinese per pochi euro…

NO COMMENT!!

La differenza tra un giocattolino da 10 euro e un utensile di una marca famosa anche di 60 euro è imbarazzante.

Se devi fare tre tagli un pomeriggio…ok, forse può andare.

Ma se lo devi usare per lavorarci continuamente…

vai su marche note e avrai uno strumento affidabile.

Seghetto alternativo della Einhell (sulla sinistra) e cinese (sulla destra)

Seghetto alternativo della Einhell (sulla sinistra) e cinese (sulla destra)

Lame

A seconda di cosa devi tagliare ricordati di usare diverse lame per il seghetto.

Noi abbiamo usato un kit di lame da legno e da metallo durante l’isolamento termico del furgone.

Fai attenzione a quando fai delle curve con il seghetto. Le lame sono flessibili ma oltre un certo valore si spezzano.

Per tagliare la lamiera del Ducato e inserire i pannelli isolanti abbiamo spezzato 3 lame nel giro di 10 minuti.

3 – Set di chiavi

Un kit di utensili da lavoro deve sempre includere un buon set di chiavi.

Un set di cacciaviti con diverse punte e un set di chiavi a brucola sono un “must to have” per qualsiasi lavoro di fai da te.

Le chiavi a bussola sono sempre utili quando si lavora su un furgone/camper perché permettono di smontare/montare i bulloni già presenti sul veicolo.

Quando abbiamo smontato gli interni del nostro furgone abbiamo usato le chiavi a bussola e il cricchetto per smontare i sedili e le cinture di sicurezza.

Ti consiglio di acquistare prodotti affidabili e duraturi.

Lascia stare set di chiavi a meno di 10 euro. Quando la testa del cacciavite si spana come fosse burro…

bhè sai cosa succede a quel punto vero? 🙂

Set di chiavi a cricchetto e cacciaviti

Set di chiavi a cricchetto e cacciaviti

4 – Taglierino

Un taglierino (o cutter) è un utensile da lavoro che avrai sempre tra le mani, qualsiasi lavoro tu stia facendo.

Dal tagliare i pannelli di polistirene per l’isolamento termico fino all’aprire il beccuccio della colla, il taglierino è quello strumento che deve sempre stare a disposizione.

Ti consiglio la versione a lama retrattile perché più comodo da maneggiare e anche più resistente del modello classico con lama a spezzare.

Taglierino e i suoi mille impieghi

Taglierino e i suoi mille impieghi

5 – Torcia

La torcia è per noi uno strumento indispensabile.

Lavoriamo sulla conversione del furgone soprattutto la sera dopo il lavoro…e ovviamente è buio.

Usiamo diverse torce nel van. La principale è una classica lampada da lavoro a batterie.

Produce una luce diffusa che permette una buona illuminazione della zona di lavoro.

Il problema è che ci ritroviamo a cambiare le batterie troppo spesso e si sta rivelando molto costosa da mantenere.

Molto meglio una lampada da lavoro con batterie al litio ricaricabili: si spende un pò di più inizialmente ma poi non hai problemi di sostituire sempre le pile.

Infine utilizziamo a volte anche la lampada della reflex per illuminare al massimo.

Torcia da lavoro e lampada LED per reflex

Torcia da lavoro e lampada LED per reflex

6 – Protezioni da lavoro

Come spesso accade la sicurezza sul lavoro è menzionata solo alla fine.

In realtà più ti addentri nei lavori fai da te e più ti accorgi di quanto delle semplici protezioni da lavoro siano fondamentali.

Ogni singola volta che saliamo sul furgone per lavorare ci mettiamo subito i guanti da lavoro.

Ormai è un automatismo.

Il fatto che alla fine della “sessione di lavoro” non hai le mani sporche credo sia il fattore principale.

Lavorando con il legno eviti anche di prendere schegge nella mani, sei più protetto mentre maneggi con il taglierino e hai più presa sugli utensili da lavoro.

Usando il seghetto alternativo è fondamentale indossare degli occhiali protettivi per proteggere gli occhi dalle schegge.

È buon abitudine usare anche una mascherina per proteggere le vie respiratoria, soprattutto quando si taglia il legno.

La mascherina deve essere almeno di classe di filtrazione FFP2 per filtrare la polvere del legno.

Guanti, mascherina e occhiali protettivi

Guanti, mascherina e occhiali protettivi

Conclusioni utensili da lavoro

Ovviamente in funzione del lavoro specifico che stai effettuando potresti avere bisogno di attrezzi più specifici.

Gli utensili da lavoro elencati in questa pagina sono però il kit base che stiamo utilizzando ormai da diversi mesi per convertire il nostro furgone in un camper.

Come ultimo attrezzo aggiungerei…il tuo smartphone.

Sì, hai capito bene.

Usiamo sempre un telefono nel van per aggiungere un punto luce con la torcia dello smartphone e per riprodurre della musica e rendere il lavoro più piacevole 🙂

Ci sono altri attrezzi che reputi fondamentali ma che non abbiamo incluso in questa lista? Lascia un commento qui sotto e facci sapere la tua opinione.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

3 Commenti

  1. Ritengo che una sega circolare faccia la didfferenza nei tagli diritti del legno.
    COn il seghetto altrenativo il risultato è quasi semprer “ondeggiante”;
    Bravi, bel lavoro, sia il camper che gli articolo!

    1. Ciao Giovanni,
      hai assolutamente ragione. Siamo impazziti a fare dei tagli dritti con il seghetto alternativo e alla fine la prendevamo molto sportivamente sapendo che non sarebbero mai venuti perfetti.
      Tornassi indietro sulla conversione del Ducato sicuramente prenderei una sega circolare, anche se per i pezzi piccoli secondo me il top è una troncatrice.

      1. > il top è una troncatrice.
        E’ vero, ma così passiamo a 8 utensili!

        Al momento ho un camper già fatto che sto modificando / migliorando dove posso (o per correggere errori del costruttore!) ma il mio sogno rimane quello di costruirmelo proprio come voglio io!

        Complimenti sinceri per il lavoro sul camper e sul sito!

        PS
        Se ti interessa, dai uno sguardo a Gioxy.gio su instagram. Ogni tanto pubblico anche qualche lavoretto che faccio sul camper